Seleziona una pagina

La settimana internazionale dei parlamenti aperti

Il global legislative openness week (glow) è la settimana internazionale ogni anno dedicata all’apertura dei processi legislativi. Una buona occasione per riflettere su quanto c’è ancora da fare in Italia, a partire dalla trasparenza sul lavoro delle commissioni parlamentari. 

Dal 20 al 30 novembre openpolis partecipa al Global legislative openness week (Glow). Un evento internazionale promosso da numerosi attori della società civile impegnati nel promuovere dei processi legislativi più aperti e trasparenti. L’evento, ormai giunto alla sua quarta edizione, è organizzato dall’Open government partnership.

Dal Ghana all’Argentina, passando per l’Ucraina e la Giordania, il calendario di questi 10 giorni  è ricco di conferenze, seminari e workshop in tutto il mondo. Per openpolis è l’occasione per rilanciare le 3 richieste di riforma di regolamenti di camera e senato. Un tema quanto mai attuale: proprio in queste settimane la giunta per il regolamento del senato ha approvato la sua riforma, che ora passerà al vaglio dell’aula, mentre alla camera il dibattito è ancora aperto. Openpolis invita a concentrarsi su 3 punti:

  1. Lavori delle commissioni parlamentari:
    • Chiediamo l’introduzione del voto elettronico e del resoconto integrale nelle commissioni parlamentari. In questo modo saranno finalmente rese pubbliche informazioni basilari come presenze, discussioni e votazioni. Il cuore del processo legislativo risiede nelle commissioni ma di ciò che lì avviene non traspare nulla all’esterno. Eppure basterebbe una piccola modifica a costo zero dei regolamenti parlamentari.
  2. Cambi di gruppo e gruppi parlamentari:
    • Chiediamo di inserire l’obbligo di corrispondenza fra lista di elezione e primo gruppo di appartenenza, di normare la presenza delle componenti in tutti i gruppi parlamentari (non solo il Misto), e di individuare regole più stringenti per la creazione di mini gruppi parlamentari. Tre semplici elementi che possono contribuire a controllare meglio il fenomeno dei cambi di gruppo, quantomeno per aiutare la comprensione dei processi politici e migliorare il rapporto fra elettori ed eletti.
  3. Piena trasparenza sul trattamento economico dei parlamentari:
    • Nonostante alcune informazioni siano pubbliche, rimangono molte zone d’ombra sul trattamento economico di deputati e senatori. Chiediamo, per esempio, di pubblicare l’ammontare delle indennità di funzione per i membri dell’ufficio di presidenza di camera, senato e delle varie commissioni, come anche l’elenco delle decurtazioni per assenza che vengono assegnate a deputati e senatori.

Con la XVII legislatura che ormai volge al termine, l’invito alle istituzioni è di sfruttare i pochi mesi rimasti per implementare delle riforme utili per iniziare il prossimo quinquennio con il piede giusto.

Per approfondire:

Source: openpolis